Rikard Sjoblom (Beardfish)

Rikard Sjoblom (Beardfish)

sabato 26 novembre 2011

Fabrizio Fedele

Il chitarrista Fabrizio Fedele, conosciuto soprattutto per la partecipazione al progetto Osanna degli anni 2000, ha anche pubblicato a suo nome 4 dischi, eccovi un estratto dall’ultimo etichetta Afrakà caldamente consigliato, “la fusion nel prog o il prog nella fusion?” http://www.myspace.com/fabriziofedele

Album consigliato: Brotherhood of the Wine (2009)


This Harmony

Al confine tra indie rock e progressive troviamo i perugini THIS HARMONY,un disco nel 2006 Leila Saida" ( che in Arabo significa "buonanotte")dapprima auto prodotto poi pubblicato dalla Lizard, un E. P. "Live dal Salotto" l’anno successivo infine per MarteLabel nel 2009 “Notturno” , una band strumentale che sa emozionare

Album consigliato: Leila Saida (2006)


venerdì 18 novembre 2011

Silvana Aliotta & Marcello Capra

Il vostro blogger è assolutamente entusiasta nonchè emozionato nel postare un brano ove è l'autore del testo. Non essendo musicista ma solo un appassionato di musica, non credeva minimamente che una canzone scritta per gioco (dato il tema delle slot machine...) , la mia prima canzone.... elaborata in poco più di   un'oretta  di un tardo pomeriggio di fine Agosto sotto l'ombrellone... potesse vincere il 1° concorso "Inchiostro Progressivo" organizzato su Facebook da Davide Stolfi
Ecco il testo e a seguire il video realizzato da Silvana e Marcello che ringrazio di mente e di cuore giacchè hanno valorizzato con una interpretazione magistrale i miei versi, grazie per l'attenzione.

ASPETTANDO JACKPOT
Aspetto da tempo
Jackpot non arriva,
vuoto l’istante
sto male da sempre

Monete e monete
gettate là dentro,
viaggio costante
destino immanente

La slot una bestia
divora la mente,
non posso cambiare
più forte il rituale

La slot una gabbia
danza suprema,
non posso cambiare
mi riempie la scena

Aspetto Jackpot,
lo aspetto da tempo,
se ora non vinco
sarà il mio tormento

Soldi ne ho persi,
l’anima assente
dietro una luna
smarrita per sempre

Denaro lasciato
in bocche di fuoco,
denaro perduto
verso l’ignoto

Spesso barando
con gli affetti più puri,
dolore costante
impregna la mente

Smettere quando?
smettere dove?
dipendere ora
da meccaniche sole

Pulsanti schiacciati,
ripetere il gesto
forte la mano
anno bisesto.

Aspetto Jackpot,
lo aspetto da tempo,
se ora non vinco
sarà il mio tormento

L’abisso è vicino
intensa emozione,
l’impero del gioco
la mia devozione

Ardere dentro,
fremere fuori,
l’inferno del gioco
tra mille colori

Il gioco è una droga,
mi gioco la vita,
ma io gioco ancora,
via crucis infinita

Acrobata sul filo
della combinazione,
triste clown
della sensazione….


Di questo brano si parla ( un capitolo intero) anche sul libro "La Posta in palio" con tema l'azzardopatia, vedi:https://lapostainpalio.wordpress.com/2015/08/26/aspettando-jackpot/

Marcello Capra

Il chitarrista torinese Marcello Capra uno dei più luminosi talenti flatpicking italiani, già ex membro fondatore dei Procession,importante progband anni 70, già da diversi anni sforna dischi solisti (5 nel nuovo millennio) con estrema regolarità e creatività artistica.
Recentemente è entrato  nella “scuderia” Electromantic Music di un altro grande nome del Prog come Beppe Crovella (tastierista degli Arti e Mestieri), con Beppe e la mitica "voice" Silvana Aliotta dei Circus 2000 ha dato qualche mese fa alle stampe un disco piacevolissimo dal titolo Fili del Tempo, tutto da gustare sia ai monti che al mare....
Sito ufficiale: http://www.marcellocapra.com/Content.asp

Album consigliato: Fili del Tempo (2011)



Colster

I piemontesi Colster progetto musicale del duo Livio Cravero (chitarre, basso, sintetizzatori) e Francesco Previotto (batteria e percussioni) ha dato alle stampe per Ma.Ra.Cash Records un album omonimo nel 2010 ricco di sfumature prog-psichedeliche, interamente strumentale
http://www.myspace.com/colstermusic


Album consigliato: Colster (2010)


mercoledì 16 novembre 2011

Zita Ensemble

I Zita Ensemble di Monza,  3 dischi tra prog dalla natura crimsoniana, jazz rock alla Perigeo, psichedelia progressiva alla Ozric Tentacles ma non sono cloni il tutto condito da una bella personalità strumentale, una band "colta" da tener d'occhio anzi orecchio...un bravo al caro Loris Furlan della Lizard Records che ha creduto e crede in loro http://www.myspace.com/zitaensemble
Album consigliato: Volume 2 (2009)



lunedì 14 novembre 2011

No Sound

Una delle realtà più raffinate della scena progressiva del decennio sono i No Sound di Giancarlo Erra, 3 dischi, 1 raccolta, 1 dvd e 1 mini bootleg ufficiale nel nuovo millennio per sonorità ambient psichedeliche con un tocco alla Porcupine Tree.
http://www.nosound.net/

Album consigliato: Sol 29 (2005)

Sciarada

I veneti Sciarada con 2 dischi alle spalle, in enigmistica la sciarada è uno schema che consiste nell'unire due o più parole per formarne un'altra. per la musica sono un ensamble con ritmiche Frippiane e suggestioni di pinkfloydiana memoria

Album consigliato: The Addiction (2009)


domenica 13 novembre 2011

Egonon

I veneziani EGONON, eclettismo sonoro, echi Afterhours in chiave più progressiva, melodia raffinata e lirica non banale e come si descrivono sul loro sito sono il suono della coscienza che infrange il silenzio dell’indifferenza…bravi davvero, ottimo esordio   http://www.egonon.it/

Album consigliato: Risveglio (2011)



sabato 12 novembre 2011

Flora

I piacentini Flora 2 dischi (etichetta Lizard) si sono formati nel 1998. Un combo  più orientato verso un sound post-rock a tinte jazz, eleganti nello stile, il volano è andato a segno....
Album consigliato: Traiettorie di volano (2010)

domenica 6 novembre 2011

Raven Sad

I Raven Sad sono una band-progetto del chitarrista cantante Samuele Santanna, è in uscita per la Lizard il terzo disco Layers of Stratosphere (il video ne anticipa alcuni minuti....), il loro sound è uno space-trip psichedelico intimistico e ricco di suggestioni pinkfloydiane con sprazzi di Tangerine Dream e primi Porcupine Tree
http://www.myspace.com/ravensadband



Album consigliato: We are not alone (2009)

Runaway Totem

I Runaway Totem 20 anni e più di onorata carriera con 8 dischi alle spalle tutti di buon  livello, 5 nel nuovo millennio, apprezzati dalla critica e molto eterogenei e raffinati nei suoni con variegati strumenti in campo.
http://www.runawaytotem.com/index_ita.htm

Album consigliato: Le Roi du Monde (2011)

Leader Braun

Da Lecco i Leader Braun ,un potente esordio discografico per la Lizard Records con un hard-rock tipicamente seventies con cenni che ricordano il progressive di quegli anni tipo i concittadini Biglietto per l´inferno, la Bibbia del Rovescio della Medaglia il primo Balletto di Bronzo.

Album consigliato: Dies Irae (2011)

mercoledì 2 novembre 2011

Airportman

I piemontesi Airportman giunti al nono disco con “Nino e l’inferno”(Lizard records), tutto il disco viene concepito come colonna sonora al racconto omonimo scritto da Giovanni Risso,esperienza letteraria che tocca temi difficili e dolorosi: la società odierna, la malattia improvvisa, la solitudine... Al termine delle otto tracce una chicca dell’ex Franti, Stefano Giaccone, che narra l'intero racconto sulle immagini vere dell'incontro con Nino.

Album consigliato: Nino e l’Inferno (2011)

Yugen

Tre dischi per gli Yugen, progetto di Francesco Zago, già chitarrista della band neo-prog The Watch, sound “di maniera” tra avant prog e genialità progressiva.

Album consigliato: Labirinto D'acqua (2006)

martedì 1 novembre 2011

Magnetic Sound Machine

Gran bel sound quello dei veneti Magnetic Sound Machine, una fusion  progressiva molto Perigeo, da approfondire sicuramente,2 dischi nel terzo millennio con il lavoro  del 2010 inciso per la Lizard Records che ha vinto Il decimo PREMIO TOAST (un premio che vale molto per i gruppi emergenti) con queste motivazioni"“per la rara capacità di comunicare musicalmente attraverso svariati e non facili piani sonori”.
http://www.myspace.com/webmsm/
Album consigliato:Changes & Accidents (2010)