Rikard Sjoblom (Beardfish)

Rikard Sjoblom (Beardfish)

mercoledì 25 settembre 2013

Pandora

L’arte ha la prerogativa di migliorare ed abbellire il mondo e i Pandora (di cui già parlammo: vedihttp://progressivedelnuovomillennio.blogspot.it/2011/09/pandora.html ) , con il loro “piccolo” contributo di un disco (il loro terzo) dal suadente titolo “Alibi filosofico” uscito il 23 Settembre creano i presupposti per un ascolto creativo e mai banale.
La presenza di illustri ospiti quali  David Jackson (Van Der Graaf Generator) Arjen A. Lucassen (Ayreon, Star One, Ambeon)e Dino Fiore (Il Castello di Atlante vedi: http://progressivedelnuovomillennio.blogspot.it/2012/06/il-castello-di-atlante.html) ha sostenuto, arricchendola, la perizia tecnica dei Colombo (padre e figlio) e di Grappeggia.
Splendida, come sempre, anche l’art work del disco dell’artista Emoni Viruet, moglie di Claudio Colombo, qui alle prese anche con la voce.
Sette tracce per un disco davvero di notevole impatto emotivo che ha radici nei seventies ma che “condisce” la proposta con un gusto nuovo, certamente da apprezzare anche per le tematiche fantasy dei testi sempre interessanti nel loro divenire. Estremamente riuscito anche l’omaggio al pittore naif Antonio Ligabue in Tony il matto, brano che nella narrazione mi ha fatto ripensare ad un vecchio pezzo cantato in dialetto dall'indimenticato Augusto Daolio con i Nomadi: Dam un bes (Dammi un bacio)
Line up: Beppe Colombo:tastiere. Claudio Colombo:batteria, basso elettrico, chit.elettrica, chit.acustica, chit.classica, cuatro portoricano, tastiere,flauto traverso, cori. Corrado Grappeggia:voce, cori, tastiere
Sito ufficiale: http://www.pandoramusic.eu/
Link utile:http://athosenrile.blogspot.it/2013/07/video-intervista-ai-pandora.html
Ecco il singolo Nè titolo nè parole


venerdì 20 settembre 2013

Orange Shading Starlight

Gli Orange Shading Starlight sono una band piacentina, progetto parallelo dei quattro musicisti che compongono i  Wicked Minds ovvero il chitarrista Lucio Calegari il bassista  Enrico Garilli , il batterista  Andrea Concarotti  e Paolo "Apollo" Negri alle tastiere e ai synth.
Nel loro unico disco omonimo, uscito in vinile in sole 500 copie, realizzano un piccolo gioiellino strumentale attraverso due  lunghe suite di oltre 24 minuti che si dividono in tre movimenti.
Psichedelia progressiva, space rock, heeavy prog darkeggiante per un prodotto di ottimo impatto emotivo per l'ascoltatore più orientato ai suoni vintage.
Link utile:http://www.lastfm.it/music/Orange+Shading+Starlight



Album consigliato:  Orange Shading Starlight (2007)

Wicked Minds

I piacentini Wicked Minds nati negli anni novanta e attivi discograficamente dal 1999 con 4 dischi  (tre nel nuovo millennio) e un live del 2007 .
Ensamble con musicisti di ottimo livello tecnico con un tappeto sonoro più orientato all'hard progressive derivativo dei mitici anni settanta ma rielaborato con gusto personale per un ascolto mai banale e l'Hammond di Negri in gran bella evidenza.
Attuale line up: Monica Sardella: voce,  Lucio Calegari: chitarra, Enrico Garilli: basso, Paolo Negri : tastiere e Riccardo Lovotti alla batteria
Link utile: http://www.myspace.com/wickedmindsitaly


Album consigliato: From The Purple Skies (2004)


giovedì 19 settembre 2013

Orchestre Celesti

Sotto la sigla Orchestre Celesti si cela il progetto del compositore polistrumentista Federico Fantacone.
Quattro dischi all'attivo  che non brillano certo di originalità. Sono decisamente suoni che si rifanno ai  seventies,  con le tastiere che la fanno da padrone.
Sito ufficiale: http://federicofantacone.wix.com/orchestrecelesti


Album consigliato: Quattro (2013)

mercoledì 18 settembre 2013

Orchestra Panica


Gli Orchestra Panica sono un meritevole progetto prodotto da Lizard Records del tastierista Francesco Agostoni e dell'ex Zita Ensemble (vedi  http://progressivedelnuovomillennio.blogspot.it/2011/11/zita-ensemble.html) il chitarrista compositore Luca Vicenzi.
Nel loro unico disco del 2010, il duo ,accompagnato da uno stuolo di ospiti di notevole livello livello tecnico
Luca Urbani: batteria, Moreno Meroni: basso, Michele Falotico:tromba, Marco Ferrara: contrabbasso e Giuseppe Gagliardi: vibrafono, marimba e glockenspiel, ci propone sonorità ardimentose tra la musica "ciclica" alla Terry Riley, i King Crimson anni 80 e le sperimentazioni elettriche di Miles Davis.
Link utile: http://www.myspace.com/orchestrapanica



Album consigliato: Journey to devotion (2010)

martedì 3 settembre 2013

Universal Totem Orchestra

Proposta alternativa quella degli Universal Totem Orchestra, ensamble che ha solo due dischi all'attivo, nello scorso millennio il geniale Rituale alieno (1999) e ormai 5 anni fa The Magus con line up: Dauno Giuseppe Buttiglione - Basso, Ana Torres Fraile - voce, Uto Giorgio Golin - batteria e Marco Zanfei - Tastiere.
Due lavori molto diversi tra loro con il filo conduttore della capacità superlativa di passare da partiture jazzistiche d'avanguardia a parti quasi blues, dallo space rock alla musica classica contemporanea con tanto di interventi simil operistici.
Sito ufficiale: http://www.universal-totem-orchestra.com/



Album consigliato: The Magus (2008)